Monthly Archives: November 2012

Tra Sagra e Profano

L’8 e il 9 Dicembre il nostro Convento sarà protagonista di uno spettacolare evento: “Tra Sagra e Profano: viaggio nell’arte e nalla storia nocerina”.

Festività di Santa Elisabetta d’Ungheria

“Oggi la Chiesa ricorda Sant’Elisabetta d’Ungheria, patrona dell’Ordine Francescano Secolare. Auguri a tutti i terziari, affinchè la figura di Elisabetta guidi le nostre vite.”

La famiglia francescana del Convento di S.Antonio

santa-elisabetta

Apertura dell’anno della fede

L’11 ottobre è iniziato l’Anno della fede proclamato da Benedetto XVI, esattamente come l’11 ottobre del 1962 iniziò il Concilio Ecumenico Vaticano II. A cinquant’anni dall’apertura del Concilio che ha modellato la nostra vita di cristiani della seconda metà del Novecento si dà inizio ad un anno di intensa riflessione sul motivo della nostra speranza: la fede.

Promessa – Accoglienza Gi.Fra. Fraternità di Nocera Inferiore S.Antonio 11 Novembre 2012

“Sono forse il il guardiano di mio fratello?” (Gn 4,9)

E’ con questo versetto della Genesi che lo scorso fine settimana la fraternità Gi.Fra del Convento di Sant’Antonio di Nocera Inferiore si è raccolta per vivere al meglio la Celebrazione Eucaristica che li avrebbe visti rinnovare la Promessa e Accogliere due ragazze che hanno iniziato il cammino.

Invito Promessa e Accoglienza Gi.fra. 11 Novembre 2012

“E dopo che il Signore mi dette dei fratelli, nessuno mi mostrava che cosa dovessi fare, ma lo stesso Altissimo mi rivelò che dovevo vivere secondo la forma del santo Vangelo.”

Testamento di San Francesco

Chiusura dell’anno Bonaventuriano

Lo scorso 27 Ottobre in occasione della chiusura dell’anno Bonaventuriano, al Convento di Sant’Antonio, abbiamo vissuto una solenne Celebrazione alle ore 18 presieduta dal Provinciale dei Frati Minori Conventuali, P. Eduardo Scognamiglio. La celebrazione ha avuto inizio fuori la chiesa e abbiamo vissuto il momento della Benedizione della porta che fa da entrata allo spazio di memoria del Beato Bonaventura. Il simbolo della porta, afferma il Celebrante, ha richiamato la porta fidei, ovvero la porta della fede proprio in quest’anno dedicato alla FEDE. E’ stato per la nostra comunità un momento importante e molto intenso.