Campo locale Gi.Fra- OFS 31 agosto/1/2 settembre 2013

Dal 31 agosto al 1° settembre ad Ogliastro Cilento si è tenuto il campo locale Gi.Fr- OFS, per la prima volta a vivere quest’esperienza insieme.Il tema del campo è stato: “Va e anche tu fa lo stesso” estrapolato dalla parabola del buon samaritano in Luca 10,37.In quei giorni siamo stati ospitati nella sede di una fondazione che ci ha accolti con molto calore (preparandoci un lauto rinfresco con dolciumi e bibite ), facendoci sentire a casa nostra. foto di gruppo

Durante il primo giorno dopo l’arrivo e la sistemazione abbiamo condiviso la liturgia dell’accoglienza, una buona cena insieme preparataci dai nostri fratelli maggiori dell’OFS. Dopo di essa c’è stata la veglia di preghiera con l’adorazione della croce.

Il secondo giorno, abbiamo visitato un convento Francescano in località Lustra, dove il nostro Padre guardiano ha fatto una relazione sulla parabola del Buon samaritano andando ad approfondire alcuni tratti del tema portante, quali: l’essere, l’agire ed il testimoniare; dopo di esso ci siamo ritirati in un deserto singolo dove abbiamo meditato su alcuni spunti datici da Padre Michele, dopodiché abbiamo fatto un deserto congiunto con alcuni fratelli dell’OFS e che ci è servito per unirci ancora di più. Abbiamo condiviso un buon pranzo a sacco, consumato in una piccola area attrezzata del convento stesso dove lo splendido panorama ci accompagnava nel deliziare le pietanze preparate dall’OFS.

Al ritorno nella struttura che ci ospitava, OFS e Gi.Fra si sono separati. L’OFS ha discusso sulla propria regola, invece noi della Gi.Fra abbiamo argomentato “Il nostro volto” e il rito della promessa, come sempre da queste condivisione esce un lato di noi che a volte teniamo nascosto e ti accorgi che in questi attimi diventiamo ancora di più una grande famiglia. Dopo la cena della sera siamo andati ad una sagra di paese, dove abbiamo mangiato le specialità del cilento e ballato con tanta gioia.

Il terzo ed ultimo giorno dopo le lodi ci siamo preparati per la messa ed anche lì abbiamo sentito forte la presenza del Signore che ci ha guidati in questo campo. Alla fine c’è stata la condivisione finale tra tutti, dove è emerso quanto nelle nostre diversità siamo simili e come ci siamo rafforzati in questa esperienza di campo congiunto e credo che ognuno di noi porterà per sempre dentro di sé quegli attimi vissuti insieme.

                                                                                                                                                                                                                                                       Anna Elisabetta